Stefano Costa bio photo

Stefano Costa

Email Twitter Github

We're unfortunately getting used to this kind of announcements about cuts for research and education bodies. Let's not get used to culture as a minor, unessential ingredient of our society.

Anche quest'anno la cultura dovrà pagare le mancate riforme strutturali del paese. La SAIA è tra gli enti, istituti e fondazioni che non riceveranno più finanziamenti dallo Stato, decretando così la morte della ricerca archeologica italiana in Grecia, che dura da più di 100 anni, e la fine della più importante scuola di formazione archeologi italiani.

Da oltre un secolo, dapprima come spedizione scientifica di singoli studiosi, poi come Missione stabile ed, infine, nella qualità di Sede ateniese per ricerche e scavi archeologici in Grecia e nelle aree di civiltà ellenica e per la formazione e la specializzazione di giovani studiosi, la Scuola Archeologica Italiana di Atene è il punto di riferimento di tutti gli archeologi e gli storici dell'antichità che dalle Università, dal CNR o dalle Soprintendenze svolgono attività di ricerca in Grecia.

Nata per favorire l'alta formazione dei funzionari delle Soprintendenze archeologiche italiane (ruolo che ha svolto in passato in modo egregio e che continuerà a svolgere in futuro) e come centro di coordinamento delle Missioni italiane in Grecia (e per un certo tempo anche in Oriente) la Scuola ha costituito sin dall'inizio la sintesi tra due funzioni basilari: formazione e ricerca, ospitando anche laureati in architettura che si occupano di restauro, conservazione e studio dei monumenti.

If you can, please sign the petition to save the Italian Archaeological School at Athens.